giovedì 30 aprile 2020

DIY tutorial: cucire degli scrunchie, elastici per capelli (+ 7 modi per indossarli)

Il video tutorial di cucito che vi mostro oggi è nato dalla voglia di utilizzare alcuni dei tanti ritagli di stoffa che mi trovo in mezzo alla mia pila di tessuti inutilizzati; spesso sono rimasugli di altri progetti o pezzi che ho comprato quando realizzavo borse ed accessori e per cui ora ho meno modi di utilizzo.
Vi mostrerò come cucire uno scrunchie, un elastico di capelli ricoperto in stoffa.





E' un progetto veramente semplice da realizzare: per fare solo il corpo dell'accessorio basta davvero poco tessuto e poca dimestichezza con il cucito, quindi è un progetto perfetto per chi è alle prime armi; io ho deciso di aggiungere anche una coda decorativa per rendere le acconciature più interessanti, ma sta a voi scegliere se aggiungerla, se farla più piccola oppure anche più grande. Totalmente personalizzabile!

LEGGI ANCHE: Tutorial fascia per capelli sottile

LEGGI ANCHE: Tutorial fascia turbante modellabile

LEGGI ANCHE: Tutorial tshirt fiori



I materiali che vi serviranno sono: 
  • Della stoffa di recupero. Ve ne servirà un pezzo di 40x10 cm per la parte principale dello scrunchie e circa 50x15 cm per la coda decorativa da aggiungere. Ovviamente potete decidere anche di variare le misure per realizzare l'elastico più piccolo (ad esempio facendolo di 8 cm) e di non mettere la coda o di farla di una misura più piccola o più grande. Suggerisco di usare del cotone, che è il tessuto più facile da cucito e più adatto a non danneggiare i capelli, ma nel tutorial vi mostro anche qualche modello realizzato in eco-pelle e in tessuto sintetico più cadente. Quella che ho usato io per il tutorial mi era stata inviata da Panini Tessuti per un altro tutorial, è ancora disponibile sul loro negozio online.
  • Dell' elastico. Ve ne servirà circa 15/17 cm ma anche questa misura la potete variare in base a quanti capelli avete; con questa lunghezza io riesco comodamente a fare due giri alla coda. Anche l'altezza è relativa, io ho usato sia dell' elastico da 1 cm e sia da 0,70.
  • Attrezzo per risvoltare i tubolari. Io ho questo attrezzo molto comodo per girare facilmente i tubolari e inserire i nastri, ma se non lo avete potete tranquillamente aiutarvi con una spilla da balia.
  • Macchina da cucire lineare. Io come sempre userò la Janome Skyline S3 (qui *).
  • Fili in tinta. In alcune delle cuciture i fili saranno a vista, quindi vi consiglio di usare dei colori che si sposano al meglio con la stampa del vostro tessuto.
  • Piano da taglio, righello e rotella. In questo caso trovo che usare la rotella da taglio e la riga con le misure segnate sia la soluzione migliore per ottenere dei rettangoli perfetti, tagliati in modo semplice e veloce. 
  • Accessori da sarta. Forbici e spilli. 
Lo scrunchie era un accessorio molto popolare negli anni '90 e di recente è tornato alla ribalta con il riapparire dei vari trend ispirati a quel periodo; personalmente però l'ho sempre un pochino snobbato con l'idea che non fosse un metodo così comodo per raccogliere i capelli. Bè, mi sbagliavo!
Ci ho preso la mano e ho cucito diversi modelli di diverse dimensioni e materiali, e mi sono anche sbizzarrita per trovare modi differenti in cui legare i capelli con gli scrunchie che ho cucito: le possibilità sono tantissime, nel video alla fine del tutorial ve ne mostro sette.







SHARE:

Nessun commento

Posta un commento

Desclaimer

I prodotti contrassegnati con (*) mi sono stati omaggiati dall'azienda.
I prodotti contrassegnati con (**) contengono dei link a siti di affiliazione.
I post sponsorizzati sono debitamente segnalati.
Blogger Template Created by pipdig