mercoledì 29 luglio 2015

Cosa c'è nella mia borsa da spiaggia?

Sono tornata da Rodi già da un po' ormai, e ho approfittato delle mie vacanze "anticipate" per registrare un video e mostrarvi cosa portavo con me tutti i giorni nella mia borsa da mare.
Più o meno questo è il necessaire che uso in generale, magari alcune cose possono variare di poco ma la sostanza è questa.



- Borsa da Spiaggia. Io adoro le borse spaziose di paglia, belle larghe con una qualche taschina interna, la cerniera e i manici lunghi per poterla agevolmente portare a spalla. In genere le distruggo con tutta la roba che ci metto dentro, quindi cerco di prenderle in saldo o comunque poco costose: il modello che ho usato quest'anno è di Carpisa, l'ho comprata all'outlet a Mantova e si è rivelato un ottimo acquisto.

- Borsetta a tracolla. Mi porto sempre dietro una borsa piccolina in cui metto dentro gli oggetti più importanti come portafoglio, cellulare, macchina fotografica, occhiali da vista e da sole, chiavi e così via.

- Telo da mare. Io ne prendo uno solo che uso sia da stendere per terra o sul lettino, sia per asciugarmi. Lo cerco bello ampio ma non troppo spesso, e quest'anno ho scelto un modello "matrimoniale" di Oysho che da una parte ha la spugna, e dall'altra un tessuto tipo pareo. Non sono rimasta molto soddisfatta del mio acquisto però, perchè la parte in cotone al primo lavaggio si è ristretta.

- Bustina porta tutto. Ho comprato questa bustina con gli unicorni da Forever21 ed è molto comoda perchè il davanti è trasparente e si può agevolmente vedere cosa c' è all'interno. Di solito ci metto dentro degli elastici per capelli, un mollettone, forcine, la batteria esterna per il cellulare e i relativi cavi, e in generale tutto quello che non voglio sparso per la borsa.

- Costume di ricambio. Difficilmente mi cambio il costume nel corso della giornata, ma preferisco sempre portarmene su uno di scorta per ogni evenienza. I preferiti di questa vacanza sono stati uno a fiori di Forever21 (che vi mostro nel video qui sotto) e uno di BonPrix.

- Un libro. Non sono una grande lettrice, ma mi porto sempre dietro un libro nel caso mi venga voglia di svagarmi un po' in un modo che non sia ascoltare la musica con l'mp3 o guardare i telefilm che ho caricato sul cellulare. A Rodi mi sono portata La Terra delle Storie, il secondo libro (che però non ho ancora finito) .

- Ciabattine di paglia. Utili sopratutto se come me fate il cambio di scarpe per guidare, sono sottili e leggere.




- Salviettine. Mi porto sempre dietro quelle intime delicate della Chilly, che alla fine vanno bene anche come salviette rinfrescanti o disinfettanti, e quest'anno ho aggiunto anche quelle scogli sale all'aloe della Equilibra, che mi hanno regalato quando ho comprato i solari, e che ho sfruttato tanto.

- Creme solari. Abbondo sempre con le creme protettive per non rischiare di rimanere senza, e visto la mia carnagione chiara e la mia avversione al sole in genere prendo protezioni alte come la 50 o la 30.
Quest'anno ho scelto la 50+ dell'Equilibra, di cui però non sono soddisfattissima perchè è molto molto pastosa e lascia dei brutti aloni bianchi se non spalmata bene, anche se come protezione si è rivelata piuttosto efficace.
Mentre per la protezione 30, che in genere uso verso la fine della vacanza quando la mia pelle è già abituata al sole, ho preso quella sprey della Angstorm, dall'applicatore facile e veloce.
Infine mi sono portata dietro anche uno stick in crema protezione totale da usare sulle labbra e sui tatuaggi, sempre della Angstorm.

- Body Glide. Su consiglio di Marged de La Diva delle curve ho comprato questo prodotto che serve per rimediare alle irritazioni causate dallo sfregamento delle cosce, in spiaggia si è rivelato molto utile e efficace, anche se spesso mi dimenticavo di riapplicarlo...

- Crema doposole. (Che in genere non  porto in spiaggia, ma preferisco lasciare a casa per evitare sbalzi di temperatura). Quest'anno ho scelto il doposole della Equilibra, e un gel all'aloe vera da usare quando la pelle è molto irritata e la crema non è sufficiente.







giovedì 23 luglio 2015

Firmoo, occhiali a basso costo

L'ho accennato qualche volta qua e là, ma nel caso vi fosse sfuggito sappiate che io sono praticamente cieca. No, non proprio dai, ma diciamo che mi mancano un bel po' di diottrie: senza occhiali non riesco a vedere ad un palmo del naso... e per me non è un modo di dire!.
Per anni e anni ho indossato solo lenti a contatto, finchè non mi è venuta un'ulcera piuttosto grave in un occhio che ha compromesso un po' le cose. Risultato: l'oculista mi ha detto che non posso più indossare lenti a contatto quando sono davanti ad un monitor, e considerando che lavoro in un ufficio in pratica mi tocca portare gli occhiali tutti i i giorni.
Questa cosa è successa qualche annetto fa, e all'inizio non l'avevo presa bene: non mi piaceva indossare gli occhiali, non me li vedevo addosso, erano scomodi, noiosi, scomodi, brutti e... l 'ho detto che per me  erano scomodi?
Comunque poi ci ho fatto l'abitudine e ho cominciato a trovarne anche lati positivi, sopratutto la possibilità di cambiarli e magari averne più di un paio per diversificare il look. E per averne uno di scorta perchè è matematico che quando ne hai un paio solo quello è soggetto ad ogni possibile calamità.
Però gli occhiali in genere costano parecchio, tra montature firmate e lenti con tanti accorgimenti per migliorare la resa (cosa su cui non risparmio, ho imparato che con gli occhi non si scherza!), così quando Firmoo mi ha contattato per sapere se volevo recensire un loro paio di occhiali mi sono presa il mio tempo per capire come funzionava il sito e, sopratutto, la prescrizione e le caratteristiche delle lenti.



Scegliere la montatura senza provarla è di sicuro un azzardo, ma aiutandomi con le recensioni presenti, le foto dei clienti, e le misure fornite dal sito paragonate agli occhiali che avevo già, credo di aver scelto un modello abbastanza indicato. Si può anche caricare sul sito una propria foto per simulare l'effetto con l'occhiale indossato, io però non l'ho fatto.
Dal prezzo della montatura, in genere piuttosto basso, è possibile poi aggiungere una prescrizione alle lenti ( il sito ha istruzioni dettagliate che vi spiegano come ricavare le informazioni, partendo da una prescrizione oculistica già in vostro possesso) e in seguito aggiungere, se volete, maggiori upgrade alle vostre lenti, come ad esempio l'antigraffio, le lenti più sottili, la colorazione per trasformarli in occhiali da sole e così via.
Alcune di queste caratteristiche sono comprese nel prezzo base, altre sono supplementi che vanno ad incrementare il prezzo della montatura, a seconda di quello che scegliete.





Per il modello che ho preso io e per la mia prescrizione il sito automaticamente mi suggeriva l'opzione delle lenti super sottili, io ho deciso di non prenderle e in effetti un po' si nota che sono spesse, ma sono comunque molto soddisfatta dei miei occhiali.
Insomma, in sostanza, se cercate un paio di occhiali economici è un sito che vi consiglio, ogni giorni ci sono dei nuovi arrivi, e per i nuovi clienti sono ci sono sempre tanti codici sconti e offerte molto vantaggiose. 
Io sto pensando di ordinarne un altro paio da vista, rendendoli però da sole aggiungendo la lente colorata... vedrò!












venerdì 17 luglio 2015

Video Haul del mese di giugno

Ormai quando arrivo a dover scrivere due righe per "introdurre" i video haul degli acquisti del mese non so più come iniziare.
Alla fine, non è che ci sia molto da dire, sono sempre acquisti vari, per lo più abbigliamento, quindi senza ulteriori indugi vi lascio alla visione, se vi va.




venerdì 10 luglio 2015

Vacanze a Rodi

Quando rientro dalle ferie ci metto un po' a rimettermi in carreggiata.
Se mi seguite sui miei social, Facebook ed Instagram sopratutto (vi lascio i link così se già non lo fate potere agevolmente rimediare), saprete che la settimana scorsa ero in vacanza: ho passato sette rilassantissimi giorni a Rodi, una delle tante isole della Grecia.
Mi fa strano pensare che sia già passata praticamente una settimana dal mio ritorno, perchè la mia testa è ancora là: ad attendermi al mio ritorno in ritardo ho ritrovato un caldo afoso insopportabile e una pila di fatture a lavoro che aspettavano di essere registrare sistemate. I ritorni sono sempre traumatici!
Forse a questo punto è inutile specificarlo, ma Rodi mi è piaciuta tantissimo!
Sono partita insieme a due amiche e l'idea generale era quella della vacanza relax, senza troppi sbattimenti, senza dover far per forza le gggiovani, senza troppe rotture.
Abbiamo soggiornato in un albergo nella città di Rodi, ma abbiamo deciso di noleggiare un'auto per girare un po' l'isola, sopratutto il versante ad est, per vedere le spiagge più belle e visitare i paesini e qualche zona d'interesse turistico.
Tra le cose che mi sono piaciute di più c'è la spiaggia di Anthony Queen, una bellissima baia "da cartolina" (nonostante l'acqua fredda e la sabbia di sassi), la Golden Beach e la spiaggia di Tsambika,  il paese di Lindos con le sue stradine strette e caratteristiche.  
In sostanza, se ne avete la possibilità vi suggerisco davvero di visitare quest'isola, io me la sono proprio goduta.










































giovedì 25 giugno 2015

Video: Quattro pettinature estive (per capelli lunghi)

Nonostante questo tempo ballerino, per quel che mi riguarda l' estate è pienamente arrivata. Da cosa deriva questa mia affermazione? Dal fatto che non riesco più a tenere i capelli sciolti!
Adoro i capelli lunghi, sopratutto quando li faccio mossi o lievemente ondulati e acquisiscono corpo e volume, ma purtroppo io soffro moltissimo il caldo in testa, e lasciare i capelli liberi sulle spalle mi porta a sudare ancora di più.
Perciò appena le temperature si alzano incomincio a cercare stratagemmi e acconciature varie per sistemare e raccogliere i capelli, in modo che non mi diano fastidio e che sopratutto non mi facciano caldo. 
Oggi quindi vi mostrerò le quattro pettinature che più utilizzo quando voglio acconciare i capelli in modo carino, in qualcosa che sia più di due forcine ai lati della testa o una coda di cavallo. 
Sono tutti metodi molto facili e veloci, tant'è che definire questo video "tutorial" mi pare eccessivo, ma magari può esservi d'ispirazione per sperimentare qualcosa di nuovo.














martedì 23 giugno 2015

Outfit: nero e fiorato

Ho ripescato questa gonna dal mio armadio dopo mesi e mesi: giaceva lì inutilizzata da tantissimo tempo, finchè non ho deciso di provarla per decidere se valeva la pena tenerla o era il caso di sbarazzarsene. E' un modello che ho cucito io anni fa, ma è comunque attuale per via della trasparenza e della doppia lunghezza, e mentre l'avevo indosso ho pensato "Chissà come sta con un crop top...".
Così ho tirato fuori uno dei pochi che possiedo: è un vecchio acquisito da New Look, e mi piace parecchio perchè è morbido, non troppo corto e asimmetrico (il dietro è un po' più lungo). L' abbinamento non mi dispiace affatto!
Come accessori ho giocato sui colori: le solite ballerine fuxia, borsa viola di Misako, orecchini gioiello colorati di Accessorize e fiori in testa con un elastico per bun di H&M.



T-shirt - New look 
Skirt - handmade by me 
Shoes - local shop 
Bag - Misako
 Earrings - Accessorize 
Flower elastic - H&M

  Outfit nero e fiorato (2)  

Outfit nero e fiorato (5)  

Outfit nero e fiorato (6)  

Outfit nero e fiorato (4)  

Outfit nero e fiorato (3)  

Outfit nero e fiorato (7)


AddThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...