martedì 1 ottobre 2013

Elena Mirò: collezione For.Me P/E 2014

In occasione della settimana della moda di Milano ho avuto modo di partecipare per la prima volta alla sfilata di Elena Mirò; in passerella con la collezione P/E 2014 della linea For.Me, pensata per le taglie dalla 44/46 alla 52.
Ho guardato con attenzione le bellissime valchirie che sfilavano davanti a me, pensando: "Se queste sono le modelle plus, quelle di taglia regolare non le vedi neanche!"
Ma lasciando da parte le mie perplessità sul mondo della moda, devo dire che la collezione mi è generalmente piaciuta, nonostante alcune cose non mi abbiano convinto molto, e altre non mi abbiano convinto per nulla!

Ho amato il color block bianco/nero deciso e geometrico, visivamente lo trovo davvero accattivante e sono contenta che ce lo ritroveremo anche l'anno prossimo.
Le zip decorative, asimmetriche, trasversali, aperte a metà per lasciar intravedere il tessuto sottostante di un altro colore o di un'altra consistenza.
Le fantasie fiorite nei colori del verde su basi chiare, delicate e raffinate.
Le contrapposizioni tra tessuti e texture, trasparenze e fantasie mischiate sapientemente in qualcosa che sembra casuale ma che visivamente mi piace parecchio.
Le longuette strette e con spacchi sexy abbinati a top dal taglio largo.

Non sono molto sicura della scelta di alcuni tessuti che alla vista sembrano rigidi e strutturati, apprezzo il tentativo di qualcosa di diverso per vestire corpi con le curve, ma non so fino a che punto possano risultare armoniosi una volta indossati.
Anche tutto il mix di pitonato e paillettes mi lascia un pò perplessa, ma mi riservo il diritto di cambiare idea in proposito.

Quello che invece proprio non mi è piaciuto per nulla sono i capi destrutturati: il taglio cadente sulle spalle non lo posso proprio vedere!
Sarà che io ho le spalle strette e spesso giacche e cappotti mi fanno difetto facendomi sembrare le spalle ancora più cadenti, ma trovo che ricreare questo effetto apposta non migliori il risultato finale: ingolfa la figura, la accorcia e non sta bene neanche alle modelle!
E non dimentichiamoci dei bermuda, in tessuti lucidi o con fantasie pitonate... seriamente no!




















foto: Vogue.it


SHARE:

15 commenti

  1. Ciao bellezza! Finalmente un pensiero critico (non nel senso di polemico ma di ragionato) su queste sfilate! Mi è piaciuto molto sentire un opinione sincera :)

    Un bacio
    Federica F.

    http://www.fashion-anticrisis.com/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi pareva il minimo elogiarne i pregi, ma sottolinearne anche i difetti! ^^

      Elimina
  2. Molto bello l'ultimo abito!
    Purtroppo si è penso totalmente il senso di cosa sia small o large...è l'epoca dei prototipi del tutto sballati!
    http://www.maridress.blogspot.it/
    https://www.facebook.com/maridressfashionblog
    http://www.bloglovin.com/maridress

    RispondiElimina
  3. Non avevo ancora visto le foto della sfilata, ma mi unisco al tuo disappunto. Le forme sono sgraziate ed 'unforgiving'. Non stanno bene alle modella, figurarsi alle persone normali, che spesso non sono così alte e sono ancora più formose :/

    RispondiElimina
  4. Mi piacciono giusto gli ultimi due abiti ma non so se li comprerei... Comunque, anche qui, ok apprezziamo lo sforzo ma per catene come Kiabì e H&M (che sono anni luce avanti), la taglia 52 è una taglia standard. Qui è addirittura l'ultima disponibile nella linea plus size!!

    Mi fanno ridere queste cose, già che hanno pensato ad una linea per taglie ++, andassero avanti...Non ci siamo ancora su queste cose.

    Grazie per il reportage!!

    xx Claudia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, concordo con te, anche se in realtà Elena Mirò produce anche oltre la 52, ma questa è una linea pensata per "le taglie di mezzo" e tra l'altro è reperibile sono in alcune boutique, non in tutte... però si, anche a me un pò dispiace che di fondo si usino due pesi e due misure :(

      Elimina
  5. Devo dire che vedendo le foto mi ha colpita moltissimo il completo e l'abito a fiori, li trovo molto belli, ma mi trovo d'accordo con la tua opinione... se ci fossero stati pantaloni alla caviglia (o anche un po' più sopra) e giacche senza spalla cadente sarebbe stato meglio!
    Fabiola

    wildflower girl
    Facebook page

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Immagino sia una cosa normale che alcuni capi piacciano più di altri, però certe scelte non le capisco, ecco! XD

      Elimina
  6. Perché i bermuda pitonati, perchè?

    RispondiElimina
  7. Bello il penultimo outfit!

    http://thestyleattitude.blogspot.it/

    RispondiElimina

Blogger Template Created by pipdig